Il sito di Alberto

Home » Senza categoria » I giorni egiziani: quelli in cui non conveniva andar dal medico

I giorni egiziani: quelli in cui non conveniva andar dal medico

Archivio Mensile

Categorie

Seguimi su Twitter

Foto da Flickr

Enter your email address to follow this blog and receive notifications of new posts by email.

Unisciti ad altri 296 follower

Una penna spuntata

Li chiamavano “giorni egiziani” e nessuno saprebbe dire il perché: di certo, gli abitanti del Cairo non c’entravano assolutamente niente. Nel Medioevo si mormorava che questo elenco di giorni funesti fosse stato stilato da Ermete Trismegisto o da altri imprecisati astrologi dell’Antico Egitto, che avevano saputo identificarli attraverso il moto degli astri. In realtà, la cosa non ci risulta affatto (o meglio: è vero che gli Egiziani avevano un elenco di giorni funesti, ma si trattava di giorni funesti con date e caratteristiche completamente diverse).
Dobbiamo quindi pensare che gli astrologi egiziani siano stati tirati in ballo a posteriori, per dare credibilità alla cosa: evidentemente, già nell’Alto Medioevo “Antico Egitto” era sinonimo di “magia e mistero”.

Ma cosa sono questi giorni egiziani?, vi starete giustamente chiedendo.
Nella tarda antichità e nel Medioevo, erano – né più né meno – un insieme di giorni funesti nei quali si riteneva fosse pericoloso…

View original post 1.341 altre parole

Una penna spuntata

Storia e Folklore

in italiano

Le parole sono suoni per coloro che non s’impegnano; sono il nome di esperienze per chi le vive (L. Giussani)

in italiano

Le parole sono suoni per coloro che non s’impegnano; sono il nome di esperienze per chi le vive (L. Giussani)

The Grolier Club

America's oldest and largest society for bibliophiles and enthusiasts in the graphic arts

Le Confessioni di una Cassiera

Vi siete mai chiesti cosa pensa una cassiera del supermercato?

Biblioteca Istituto Leone XIII

ad maiorem dei gloriam inque hominum salutem

Dr. Daniele Trevisani - Formazione Aziendale, Ricerca, Coaching

Formazione Aziendale, Coaching, Counseling, Ricerca e Sviluppo

Storie di amicizia e di urbana quotidianità

Poesie di Orazio lette dalla classe V D (anno scolastico 2010-2011)

In direzione ostinata

(per il contraria si vedrà)

GRAFOLOGIA FORENSE

Grafia:"Spruzzo d'inconscio"(Max Pulver).

Il segno grafologico

di Mary Muratori - Grafologa

Vivo in Lomellina

Pianura ferace fra Po, Ticino e Sesia. Non più Lombardia, non ancora Piemonte

Opinionista per Caso2

il mondo nella fotografia di strada di Violeta Dyli ... my eyes on the road through photography

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: