Il sito di Alberto

Home » Senza categoria » “Eenmaal”: il ristorante per chi cena da solo

“Eenmaal”: il ristorante per chi cena da solo

Archivio Mensile

Categorie

Seguimi su Twitter

Foto da Flickr

Enter your email address to follow this blog and receive notifications of new posts by email.

Unisciti ad altri 296 follower

…la solitudine dell’uomo contemporaneo …anche a tavola ….

Pane & Focolare

Alzi la mano chi, almeno una volta, non si è sentito a disagio cenando tutto solo in un ristorante. Può capitare di mangiare da soli, se ci si trova lontano da casa per lavoro, affari, turismo. Si cerca un ristorante, si entra e il cameriere ci indica il tavolo più piccolo che c’è. A quel punto ci guardiamo intorno: il locale è affollato da giovani coppie di innamorati mano nella mano, tavolate di amici allegri, un quartetto di donne che spettegolano e ridono, una famigliola numerosa con bambini irrequieti.

E voi? Soli e imbarazzati, che improvvisamente sentite nostalgia di casa e di amici; persino il collega di lavoro normalmente così noioso diventerebbe una compagnia gradita, per evitare l’imbarazzo di quella solitudine. Cominciate a consultare lo smartphone o sfogliate una rivista: e il tempo non passa mai. Alla fine quel chiasso intorno a voi diventa insopportabile.

Niente paura, è arrivato il…

View original post 488 altre parole

in italiano

Le parole sono suoni per coloro che non s’impegnano; sono il nome di esperienze per chi le vive (L. Giussani)

in italiano

Le parole sono suoni per coloro che non s’impegnano; sono il nome di esperienze per chi le vive (L. Giussani)

The Grolier Club

America's oldest and largest society for bibliophiles and enthusiasts in the graphic arts

Le Confessioni di una Cassiera

Vi siete mai chiesti cosa pensa una cassiera del supermercato?

Biblioteca Istituto Leone XIII

ad maiorem dei gloriam inque hominum salutem

Dr. Daniele Trevisani - Formazione Aziendale, Ricerca, Coaching

Formazione Aziendale, Coaching, Counseling, Ricerca e Sviluppo

grecoantico.it

Lingua, Cultura, Testi, Letteratura

Storie di amicizia e di urbana quotidianità

Poesie di Orazio lette dalla classe V D (anno scolastico 2010-2011)

In direzione ostinata

(per il contraria si vedrà)

GRAFOLOGIA FORENSE

Grafia:"Spruzzo d'inconscio"(Max Pulver).

Il segno grafologico

di Mary Muratori - Grafologa

Vivo in Lomellina

Pianura ferace fra Po, Ticino e Sesia. Non più Lombardia, non ancora Piemonte

Opinionista per Caso2

il mondo nella fotografia di strada di Violeta Dyli ... my eyes on the road through photography